EVENTI

Seminari

I punti di incontro online e offline tra Reimagining Mobilities e la società civile

Marzo – Giugno 2022 

Prospettive creative per reimmaginare mobilità, confini e alterità

I 5 seminari mirano a esplorare, in modo inter e transdisciplinare, la pluralità di approcci, metodologie, sguardi, attraverso cui è possibile analizzare e innescare processi di trasformazione su temi oggi fondamentali: immaginari sociali, cura e corpi politici, s/confinamenti, identità, mappature.

Con un’attenzione specifica alle metodologie creative, i seminari propongono un approccio che incrocia conoscenze teoriche e pratiche plurali volte a decentrare la prospettiva (accademica e non solo) sulla complessità delle diversità in un mondo in movimento. 

Desideriamo creare uno spazio di dialogo e inter/azione in cui ogni persona possa mettersi in discussione, assumendosi il rischio e la responsabilità di cambiare le modalità di produzione, diffusione e trasmissione del sapere.

I primi 4 seminari si terranno in presenza in Aula Ardigò presso il Dipartimento di Sociologia e Diritto dell’Economia (Università di Bologna, Strada maggiore 45 – Bologna). Il quinto si svolgerà presso le Serre dei Giardini Margherita.
Sarà possibile seguire i seminari online via Facebook e Youtube.
Per partecipare in presenza è richiesta l’iscrizione (il link al form d’iscrizione viene attivato due settimane prima dell’evento).

Il seminario mira ad indagare la mappatura come azione capace di far emergere, attraverso immagini, racconti ed esperienze, la complessità.

»

Viaggio e sconfinamenti è dedicato ai temi del viaggio, del confine e dell’atto che lo trascende: lo sconfinare, inteso come pratica intellettuale e fisica, e affermazione di libertà.

»

3pm – 4pm: Gender and Protest in Japan’s 1960s and Beyond. 4pm – 5pm: Deportations and affective practices in Finland

»

Il seminario ambisce a mettere in questione la molteplicità di pratiche, politiche e retoriche che tutti i giorni rappresentano e costruiscono l’identità.

»

Il seminario mira a esplorare la pluralità di approcci, strumenti, sguardi trasformativi che possono mettere in discussione e proporre nuovi modi di fare e disfare il confine.

»

Il seminario esplora la pluralità di approcci, strumenti, sguardi trasformativi che possono mettere in discussione e proporre nuovi immaginari sul corpo e sulle relazioni.

»